Caregiver Day: maggio è il mese dedicato ai caregiver

Caregiver day
Caregiver Day

Il Caregiver Day è una giornata dedicata a tutti i caregiver di Italia. Questo evento si concretizza in varie iniziative (convegni, dibattiti, consulenze, formazione..) che durano per tutto il mese di maggio. L’obiettivo principale è quello di sensibilizzare la popolazione e gli enti di competenza sui bisogni socio-assistenziale delle famiglie italiane.

Chi è il caregiver familiare?

Caregiver familiare è il termine utilizzato per indicare “colui che si prende cura” e assiste un familiare anziano, malato, affetto da disabilità o in generale non autosufficiente. Il termine caregiver deriva dalla lingua anglosassone e significa letteralmente “colui che si prende cura di..”. Infatti, la sua etimologia è care ‘cura’ e giver ‘donatore’. Dunque, il caregiver familiare è colui o colei che si prende cura di un familiare non autosufficiente, ovvero colui che si assume il carico assistenziale di un’altra persona.

Cosa fa il caregiver familiare?

Il caregiver familiare è una figura indispensabile per una persona non autosufficiente. Il caregiver familiare è tutto per una persona disabile, soprattutto quando la disabilità è grave. Alcune delle mansioni quotidiane tipicamente svolte dai caregiver riguardano:

  • la gestione dell’assistenza di persone malate, verificano che il familiare prenda le medicine giuste e segua correttamente le terapie mediche;
  • inevitabilmente questo comporta, la gestione delle visite mediche e della prescrizione dei farmaci necessari al malato;
  • spesso si occupano dell’igiene e del sostentamento del malato;
  • gestione di tutte le pratiche burocratiche.

Situazione assistenziale in Italia

In Italia sono sempre di più i Caregiver familiari. Secondo l’Istat sono circa 8 milioni. In particolare, i dati evidenziano che a ricoprire tale mansione sono per lo più le donne (74%), tra i 46 e 60 anni di età. Nonostante questo ruolo sia svolto da quasi il 13% della popolazione, la situazione in Italia, non è delle migliori. La legge non prevede un chiaro riconoscimento e aiuto economico per coloro che si prendono cura ogni giorno di un familiare non autosufficiente. Le iniziative legislative a supporto dei familiari di persone disabili sono poche, e quasi mai economiche. Infatti, possiamo dire che, al momento, l’unica legge di riferimento per i caregiver familiari è la legge 104/92.

Situazione negli altri Paesi Europei

In Europa i Caregiver familiari rappresentano il doppio degli operatori professionisti del sistema socio-sanitario. In numeri, i Caregiver familiari in Europa sono circa 100milioni. Questi dati mostrano chiaramente come, in media, il welfare europeo si appoggi in grande misura al contributo assistenziale delle famiglie. Tuttavia, le famiglie spesso non hanno le risorse sufficienti per poter prendersi cura dei loro cari da sole. Nel corso degli anni alcuni Paesi Europei hanno fatto notevoli passi in avanti nel riconoscere e supportare l’identità del caregiver familiare. Infatti, in Europa esistono “Paesi virtuosi” nel campo dell’assistenza ai caregiver come Francia, Spagna, Germania, Polonia, Gran Bretagna, Romania e Grecia. In tali Paesi, sono previste specifiche norme a tutela dei Caregiver familiari. Purtroppo per noi tra questi Paesi virtuosi manca l’Italia. Per vedere nel dettaglio le iniziative promosse dai Paesi europei più virtuosi leggi questo articolo “Caregiver familiare: Italia ed Europa a confronto”.

Perchè dedicargli una giornata

Prendersi cura di una persona non autosufficiente è un impegno molto difficile e stressante. Spesso molte persone si trovano a dover lasciare il loro lavoro per potersi dedicare all’assistenza di un familiare anziano o malato. Infatti, l’assistenza professionale per molte famiglie risulta una soluzione economicamente inaccessibile. Secondo un’indagine AIMA, in Italia, oltre il 66% dei caregiver familiari ha dovuto abbandonare il lavoro, il 10% ha richiesto un lavoro part-time e il 10% si è orientato verso una mansione meno impegnativa. Questi dati evidenziano, sia sul piano economico sia sul piano sociale, una situazione molto onerosa per i caregiver familiari, Difatti, queste persone si ritrovano:

  • a dover accettare la condizione critica di salute del proprio caro;
  • e, spesso, improvvisamente a doversi far carico dell’assistenza, a volte, totale dell’altra persona senza averne neanche le competenze e le risorse necessarie.

Il Caregiver subisce un peso economico, fisico e mentale non sempre sostenibile da solo. Da questa breve analisi, si evince chiaramente come sia “dovuto” dedicare a tutti i Caregiver una giornata in loro onore.

Il Caregiver Day prende spunto dalle iniziative intraprese già da tempo da altri Paesi Europei, come Inghilterra e Irlanda. Con questa giornata si vuole sensibilizzare la popolazione e gli enti di competenza sui bisogni socio-assistenziale delle famiglie italiane. Il Caregiver Day di fatto si concretizza in varie iniziative (convegni, dibattiti, consulenze, formazione..) che durano per tutto il mese di maggio. L’obiettivo è proprio quello creare una comunità e fornire aiuto a tutti coloro che ne hanno bisogno. In queste giornate si condividono conoscenze, esperienze e informazioni molto utili per coloro che si prendono cura di una persona.

Undicesima stagione

Quest’anno si svolge l’undicesima stagione del Caregiver Day: “Caregiver Day 2021: SENTIERI DI CURA POST COVID- 19. Il tema di questa edizione sarà proprio incentrato sull’importanza della Cura. Mai come quest’anno abbiamo capito quanto sia importante e difficile il ruolo svolto da tutte le persone che lavorano nel campo dell’assistenza. Per questo motivo è fondamentale valorizzare e sostenere coloro che si prendono cura di altre persone, sia che lo facciano per lavoro o per necessità. Per l’occasione, la cooperativa Anziani e non Solo ha organizzato quattro incontri che si svolgeranno online dalle 15.00 alle 17.00 di ogni venerdì del mese di maggio. L’accesso è gratuito con previa iscrizione. Inoltre, è possibile rivedere gli incontri sulla loro pagina Youtube. Scarica il programma completo del mese di maggio. 

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato sulle novità del mondo dell’assistenza